Edifici abbandonati: vuoti a perdere a Vicenza

Edifici abbandonati, contenitori vuoti: che farne? Com’è noto da cronache più che decennali, Vicenza è  piena di “vuoti”. Si tratta di edifici (a volte complessi edilizi di grandi dimensioni e quasi sempre storici) un tempo adibiti ad attività pubbliche poi cancellate o decentrate in nuovi contenitori periferici. L’elenco sarebbe lungo, ripetitivo e inutile. Di conseguenza, il centro storico della città si è trovato svuotato di funzioni istituzionali, con conseguente abbandono anche di attività professionali collegate e perfino di residenza. La tendenza continua in progetti, ad esempio comunali, che prevedono sempre…

Read More

Quale futuro, da adesso, per la Fondazione Roi

Il Corriere del Veneto in un testo di Gian Maria Collicelli pone l’interrogativo sul futuro della Fondazione Roi. Nel sottotitolo, che recita “Liquida la banca che ha nominato i consiglieri, resta da chiarire il ruolo della Fondazione. Statuto da  riscrivere, tra dodici giorni il Cda”. Due righe che  rappresentano un quadro  complesso  che necessiterebbe, a nostro parere, di una  riflessione profonda da parte di tutti i componenti il CdA attualmente in carica. Quando il Marchese Boso Roi ha redatto lo Statuto  per la “sua” Fondazione, il rapporto con la Banca…

Read More

Cantiere di Borgo Berga: sulla coerenza di Variati e del PD

Il fatto: il giorno 14 dicembre 2016, se non vado errato, (Corriere del Veneto) sono stati convocati in Procura  a Vicenza il Direttore Generale del Comune, arch. Antonio Bortoli, l’arch.  Lorella Bressanello  già capo dipartimento  del territorio del Comune di Vicenza e l’arch.  Franco Zanella, dirigente  del settore urbanistico sempre del Comune. Il Procuratore  Capo, dott. Antonino Cappelleri  non ha raccolto le loro deposizioni in relazione  alla inchiesta per abuso d’ufficio e lottizzazione abusiva nel cantiere di Borgo Berga  perché tutti e tre  si sono  avvalsi , legalmente, del diritto di…

Read More

Il difficile (e sottovalutato) lavoro dell’amministratore

Vedo che le candidature alla poltrona di sindaco incominciano a farsi avanti. Quello che mi lascia sempre sorpreso è la pericolosa incoscienza di alcune persone che si propongono per un servizio,  tra i più difficili del settore pubblico, senza averne le competenze, la tenuta e la possibilità di un impegno sette giorni su sette ( darei per scontato lo spirito di servizio). Mi diceva un amico: ” ma allora non c’è praticamente nessuno che vada bene”. Non è vero, è abbastanza raro, ma cercando qualcuno lo si trova. Diceva Rutelli…

Read More

La prova del fuoco di due viceSindaci

Un tempo “il camminare sui carboni ardenti” era la dimostrazione, almeno secondo vecchi racconti, sia del coraggio che della sincerità di qualche persona accusata di un qualche cosa. Ora ha, per la maggior parte delle genti, un significato più dilatato ma meno doloroso e  si sintetizza  nel vivere una situazione di disagio, di preoccupazione, di tensione e di grande attesa. Insomma proprio come camminare sul fuoco. Questa è la situazione che si immette nell’animo di quanti, certo non tutti ma molti, affrontano un esame importante. Ancor più se è il…

Read More

Aria inquinata a Vicenza: la chiaroveggenza di Dalla Pozza

 […] “hanno ragione i cittadini a lamentarsi per misure che penalizzano la loro mobilità senza offrire la minima contropartita sul piano dei servizi. Sia chiara però una cosa: quando una città come Vicenza registra livelli di inquinamento dell’aria tra i più alti in Italia e in Europa, il problema non sono solo le regole a difesa dell’ambiente, ma soprattutto l’incapacità di un’amministrazione che, in dieci anni di governo, non ha mosso un dito per migliorare la situazione” […] Questa  affermazione penso che  sia condivisibile praticamente in toto. La questione delle…

Read More

Roi, la Fondazione demolita

“Roi, La Fondazione demolita” letto da Ubaldo Alifuoco che rilancia accuse ben precise: chi ha il potere di farlo cerchi risposte Di Giovanni Coviello A differenza del boom prevedibile di “Vicenza. la città sbancata“, il primo libro dossier della nostra collana Vicenza Papers dedicato alla “cronaca” del disastro della BPVi, che abbiamo scritto mentre stava avvenendo , dal 13 agosto 2010 in poi, mentre altri si rendevano complici del dramma che ora ha colpito il territorio direttamente o indirettamente, giorno dopo giorno aumentano le vendite di “Roi. La Fondazione demolita“, che registra una crescita…

Read More

Fondazione Roi, perché è così difficile pubblicare i conti?

VicenzaPiù di sabato 29 aprile, con un articolo del suo direttore, si domanda come sia possibile che il nuovo Cda della Fondazione Roi, recentemente nominato dalla Banca Popolare di Vicenza, approvi il bilancio 2016 senza che sia stata fatta chiarezza sulla gestione degli anni passati. Chiarezza più che mai attesa da tutti visti i danni al patrimonio fondativo e, di conseguenza, alla comunità vicentina nel suo complesso.  Pubblichiamo il pezzo di VicenzaPiù al quale aggiungiamo poi alcune nostre considerazioni. […] Appare molto criticabile ma, soprattutto, dubbiamente lecita fin da subito…

Read More

Una città e i suoi tanti quartieri

In ogni città italiana, c’è un centro e, poi,  vari quartieri. Cosa sia un centro lo sanno un po’ tutti. Ci sono i negozi più belli, i bar più trendy, le piazze più attraenti e, quasi sempre, gente, tanta gente che fa calore e dà l’idea ai periferici di farne parte. Ci sono poi i quartieri che sono degli agglomerati che, in qualche modo,, per viabilità, servizi, condizione sociale degli abitanti e sviluppo storico, si riconoscono come unità, a volte anche amministrative. Il nome arriva dalla suddivisione in quattro parti…

Read More

Verso le Amministrative 2018

Nonostante il clamore che viene sollevato da  alcuni mass media attorno alla mostra di  Vincent Van Gogh che si terrà in Basilica dall’ottobre  di quest’anno alla primavera dell’anno prossimo (giusto in tempo per  tentare di suscitare entusiasmo nell’elettorato vicentino) e per il Parco della Pace, penso che questa città potrà essere in grado di  dare una svolta ad una epoca, quella variatiana, che significa sconfitta per  la  sua linea di condotta e per quella di alcuni suoi sodali, ad iniziare dal vice sindaco che utilizza non solo gli strumenti pubblici…

Read More