Zonin, il Presidente ignorante e i commissari indulgenti

Le risposte di Zonin davanti alla commissione parlamentare si possono sintetizzare in questo: Zonin era un presidente ignorante, nel senso che ignorava quasi tutto ciò che accadeva nella sua banca, ignorava perfino quello che molti sapevano anche all’esterno della sua Popolare. Operazioni baciate, assunzioni di raccomandati o di illustri pensionati, assunzioni strumentali di uomini ex Bankitalia o GdF, concessione di finanziamenti anche elevatissimi senza le dovute garanzie, ecc., erano tutte cose che venivano decise in altri ambiti dai quali lui era escluso. A sentir lui, la carica di presidente della…

Read More

Considerazioni sulla legge per garantire la difesa delle persone per bene

  Le modifiche apportate dalla Camera dalla norma n. 3758: (approvata alla Camera con 225 voti favorevoli, 166 contrari e 11 astenuti) è introdotta una modifica al secondo comma dell’art. 52 c.p., in base alla quale “si considera legittima difesa la reazione a un’aggressione commessa in tempo di notte, ovvero la reazione a seguito dell’introduzione in casa, in negozio o in ufficio, con violenza alle persone o alle cose, ovvero con minaccia o con inganno”; all’interno dell’art. 59 c.p. è inserita la seguente previsione: “la colpa dell’agente è sempre esclusa quando…

Read More

Roi, la Fondazione demolita

“Roi, La Fondazione demolita” letto da Ubaldo Alifuoco che rilancia accuse ben precise: chi ha il potere di farlo cerchi risposte Di Giovanni Coviello A differenza del boom prevedibile di “Vicenza. la città sbancata“, il primo libro dossier della nostra collana Vicenza Papers dedicato alla “cronaca” del disastro della BPVi, che abbiamo scritto mentre stava avvenendo , dal 13 agosto 2010 in poi, mentre altri si rendevano complici del dramma che ora ha colpito il territorio direttamente o indirettamente, giorno dopo giorno aumentano le vendite di “Roi. La Fondazione demolita“, che registra una crescita…

Read More

La preghiera degli Alpini va bene così

Sul testo della preghiera alpina dell’ANA è scoppiata una polemica senza alcun senso logico, innescata da un “pacifismo” ideologico, politicamente orientato, che ignora la storia e la realtà attuale dei nostri alpini e dei nostri militari in genere. Alcuni prelati vicentini pretendono di modificare i passi della preghiera che fanno riferimento alle armi, dimenticando che la nostra Costituzione affida alla Forze Armate un compito di difesa che certamente non può essere svolto solo con le belle parole. Togliere quei passi significa colpire la dignità dei nostri militari e delle associazioni…

Read More

Bologna: ragazzina rapata a zero perché non vuole il velo islamico

La notizia di una ragazzina adolescente rapata a zero dai genitori per punire il suo rifiuto di indossare il vedo islamico non ci stupisce più di tanto. Ormai siamo abbastanza abituati a episodi di questo genere in famiglie che provengono da paesi dove il fondamentalismo, anche quando non assume le forme del terrore armato, è la regola. Ciò che richiede un’attenta riflessione è la reazione di autorevoli esponenti del mondo islamico che sono in posizione di “potere” nella loro comunità, o che possono svolgere un qualche ruolo di guida. In…

Read More

Gianni Zonin:  presidente per vent’anni ignorando ciò che accadeva nella sua banca

Due giornate di interrogatorio per Gianni Zonin, l’ex presidente della Banca Popolare di Vicenza. Interrogatori attesi da moltissimi per cercare di capire cosa è accaduto e perché sono andati in fumo miliardi di euro dell’economia vicentina, gettando nella disperazione molte miglia tra i 118.000 soci che avevano investito tutti i propri risparmi in quello che era ritenuto da decenni il salvadanaio della nostra comunità. Due giorni per sentirsi dire che il presidente e l’intero Cda non sapevano nulla di ciò che accadeva nella banca da essi amministrata da un paio…

Read More

La preghiera degli Alpini va bene così com’è

C’è un velo di ipocrisia che avvolge il contrasto di alcuni prelati vicentini verso l’Associazione Alpini sulla loro bella preghiera. Da moltissimi anni gli Alpini hanno la loro preghiera, essa non ha mai sollevato problemi di sorta, è stata a lungo recitata nelle chiese in occasione di moltissime cerimonie suscitando solo emozioni e sentimenti di pace e di cristiana pietas. Improvvisamente, a Vicenza e in qualche altra realtà del nostro paese, si punta il dito contro un passaggio in cui si chiede a Dio di “rendere forti le nostre armi”,…

Read More

Banca Popolare e Fondazione Roi: possiamo sperare in un po’ di GIUSTIZIA?

Inchiesta Banca Popolare Il caso della Banca Popolare di Vicenza e quello della Fondazione Roi, continuano a proporre interrogativi che, almeno fino a questo momento, sono senza risposte. Per capire la preoccupazione dei tanti travolti dal comportamento dei vertici inquisiti dell’Istituto, è utile evidenziare informazioni che girano negli ambienti giudiziari vicentini e non solo: l’iter dell’indagine procede a rilento e non è affatto vero, come più volte dichiarato dal procuratore capo, che i due sostituti assegnatari sono stati sollevati da ogni altro incarico per seguire l’inchiesta sulla Banca Popolare a…

Read More

La difesa europea del diritto di tutti ad avere un volto

  La recente sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea segna un punto di riferimento giuridico importante sulla questione del velo o, meglio, dei veli islamici imposti alle donne musulmane. Il verdetto è interessante perché sviluppa un ragionamento in linea con gli ordinamenti giuridici delle democrazie occidentali, le quali hanno rispetto per le religioni tutte ma esigono altrettanto rispetto verso principi per noi universali improntati alla dignità della persona e anche alla sicurezza pubblica. Più volte ne abbiamo parlato in questo blog sostenendo che chi entra nei nostri paesi, dove…

Read More

La Germania non è l’Europa e l’Europa non può essere la Germania

In Europa c’è’ un “problema Italia”? Certamente sì, ma quello più grosso è il “problema Germania”! Per questo, ricordare il ruolo politico e militare svolto dai tedeschi negli ultimi due secoli forse può aiutare a capire alcune preoccupazioni dell’oggi. Pensiamo, ad esempio, alla fase politica dei risorgimenti nazionali a metà ‘800, quando le mire espansionistiche della Prussia furono all’origine di conflitti che un po’ alla volta coinvolsero tutto il Vecchio Continente. Molte delle questioni create da quei conflitti furono poi all’origine della Grande Guerra ’15-’18, che gli imperi centrali provocarono…

Read More