Quale destino per la Fondazione Roi?

La Fondazione Roi è certamente una istituzione privata, ma che rivolgeva, da quanto  si apprende dalla mission dello statuto originario, tutta la sua  attenzione ai Musei civici  di Vicenza. Quindi, in qualche misura, svolgeva una attività pubblica. Poi tenendo,  giustamente, conto degli  accadimenti  della ormai scomparsa Banca Popolare di Vicenza  che hanno influito non poco sulla stessa Fondazione, non si può non riconoscere che in buona misura questa Fondazione diviene un  elemento  importante della storia di Vicenza degli ultimi  20 anni. Trascrivo, per memoria un passo importante della mission, art. 2 dello Statuto :…

Read More

Un augurio alla Maggioranza ed uno, ancora più sentito, all’Opposizione

Negli anni, tanti, trascorsi in Sala Bernarda sui banchi della Opposizione, e pure in quelli, pochi, trascorsi su scranni assessorili, ho sentito spesso ripetere da personaggi dell’ambiente politico-amministrativo, ma anche da tantissime persone estranee al “palazzo” ma comunque attente, che un conto era gestire la cosa pubblica e ben diverso  fare opposizione. Giusta  considerazione ma spesso completata con una postilla  a mio avviso del tutto errata : facile dire no, quindi fare opposizione, molto più difficile governare. Leggo, in questi giorni che esponenti  del PD e della coalizione che sosteneva…

Read More

Votare Dalla Rosa equivale a portare indietro di decenni la città

Il candidato di centro sinistra, Otello Dalla Rosa, si dichiara orgoglioso per la sua storia e le sue competenze, infatti è un  dirigente d’azienda, perché è convinto che  queste sue  indubbie  qualità lo rendano capace di  servire la  città da sindaco. Dimentica alcune  cose di non poca importanza. Che il comune non è una azienda  ma una  istituzione pubblica che ha il dovere di procedere esclusivamente per il bene della cittadinanza amministrata, cercando di conciliare   la minor spesa, che grava sui cittadini, con il miglior  risultato a favore dei cittadini.…

Read More

L’area ex Domenichelli sulla scena del teatrino comunale di Vicenza

  Torna sulla scena del teatrino comunale, mentre sta scendendo il sipario sulla legislatura di Achille Variati, la vicenda dell’area ex Domenichelli. Da anni oggetto del gioco delle parti, al tempo di un paio di amministrazioni, tutte e due a conduzione Variati, che passava tra le mani pubbliche e private. La mano pubblica per farne, all’inizio almeno della prima, la nuova Bertoliana(racconto che meriterebbe un capoverso tutto per lui), la seconda per mettere in piedi un qualche cosa tra il residenziale e forse negozi o quanto mai poteva essere appetibile…

Read More

I tre motivi per cui Variati avrebbe dovuto sapere dove stava andando BPVi

 Se, oltre a quanti avevano spazio, livello di potere e di gestione nella ex Banca Popolare di Vicenza, vi era qualcuno che, se non personalmente ma per la funzione che ricopriva, e che ricopre ancora, aveva i sensori adatti a seguire, e quindi a tentare di comprendere, dove stava andando a finire la Popolare, era sicuramente il sindaco di Vicenza Achille Variati. Per più di un motivo. Il primo proprio perché sindaco, e in piccola misura anche socio, in nome del Comune, della Banca, ma nella sua veste di primo cittadino…

Read More

Centro storico Vicenza: Formisano propone tutto ma anche il contrario di tutto

Il presidente del Consiglio Comunale uscente e ora segretario del Pd di Vicenza, Federico Formisano, persona che considero amica, non è affatto uno sprovveduto e le sue considerazioni vanno lette con attenzione e senza preconcetti. Detto questo ritengo che proprio per il rispetto che merita non se ne avrà se mi permetto di non essere d’accordo con lui su alcune delle cose che scrive in questo testo titolato “Centro storico. Vocazione turistica e culturale ma non solo: anche residenziale e direzionale” In sintesi Formisano affronta, elencando delle proposte, il problema…

Read More

Vicenza, una città da salvare dal degrado morale

  Un editoriale  di Ernesto Galli della Loggia, titolato  Un Paese che va rifondato (pubblicato su Il Corriere della Sera di giovedì 17 c.m.), mi appare come un grido  di dolore  di un  giornalista che  è un testimone rilevante della vita della nostra Repubblica. La sua analisi è evidentemente rivolta in generale all’intero tessuto sociale e politico dell’Italia, ma alcuni brandelli  del suo ragionare sulle vicende, spesso oscure, della storia repubblicana, mi ricollegano alle  pur modestissime  vicende del nostro vivere  quotidiano, legato alla nostra realtà e anche alle piccole  storie  di  un…

Read More

Jacopo Bulgarini d’Elci, il signore della (de)crescita

Questo è il periodo delle esternazioni tramite una serie di interviste che i vari assessori della giunta uscente di Achille Variati rilasciano al Giornale di Vicenza. Evidentemente ognuno di loro non può far altro che esaltare la propria opera e, magari, sotto traccia, lamentarsi di qualche sconfitta o errore, ma senza esagerare. Questo è umano e quindi comprensibile, ma non è esattamente quello che ci si aspetta da un rendiconto finale di una gestione pluriennale che ha coinvolto, nelle scelte fatte dal singolo assessore o dalla giunta nel suo insieme, le…

Read More

Persa la Fiera di Vicenza grazie a Variati. Ora non si perda anche Aim

Il Corriere del Veneto, giovedì 17 c.m., ci racconta (conferma?) che l’operazione svolta con dinamicità dal presidente Lorenzo Cagnoni, diIEG, non di RiminiFiera/Fiera di Vicenza, ha previsto l’allontanamento dell’ex Dg Corrado Facco, il ridimensionamento del vice presidente Matteo Marzotto, anzi la sottolineatura che il vice la delega per la Borsa non l’ha mai avuta, e che saranno fatti importanti investimenti a Vicenza per la IEG. Chiaro: i vicentini rimangono al palo. Ovverossia sono ricondotti alla loro reale dimensione di soci di strettissima minoranza. Mi pare di ricordare, contro ogni autentica…

Read More

Avevamo promesso tanto, non vi avevamo detto a che costo

PIZZICOTTI SECONDA SERIE    dalle  “LINEE PROGRAMMATICHE DI MANDATO2013-2018- Versione definitiva del 24.07.2013 –Presentate in Consiglio Comunale il 25 luglio 2013 e votate il  26.7.2013 ( ore 0,16) PROSEGUIRE IL LAVORO INIZIATO, questo è l’intendimento della nuova legislatura amministrativa  guidata dal sindaco Achille Variati. Era  speranza di molti che  le chiacchiere del, primo mandato  si concludessero e che  nel nuovo quinquennio l’amministrazione  affrontasse con determinazione  i molti problemi insoluto del primo mandato. Dichiarare in apertura  delle Linee programmatiche che si proseguirà  sul vecchio binario degli annunci, non è stata una piacevole…

Read More