Giuseppina Ghersi, bambina torturata e uccisa da partigiani

Alleghiamo un recente articolo in cui si parla di un gravissimo fatto accaduto il 25 aprile 1945 quando una ragazzina di 13 anni venne torturata e uccisa da alcuni partigiani. Costoro si macchiarono di un crimine gravissimo che va condannato senza riserve. Ma crediamo sia soprattutto ignobile  che oggi, a distanza di oltre 70 anni, qualcuno dell’ANPI locale giustifichi quell’omicidio sostenendo che la bambina era fascista. Ma che razza di gente c’è in quella organizzazione?  Pensavamo che nel dopoguerra essa fosse nata per testimoniare gli ideali di democrazia, giustizia, umanità…

Read More