Le buone intenzioni della BPVi secondo Gervasutti

Dal Giornale di Vicenza, di qualche giorno fa, ricavo un brano dell’editoriale a firma del Direttore signor Ario Gervasutti: “Perché queste banche sono in difficoltà? (tra queste la ex Banca Popolare di Vicenza – ndr) In poche parole, perché hanno prestato soldi a famiglie e imprese basandosi più sulla fiducia che sui numeri durante gli ultimi otto anni di crisi, e hanno troppi “crediti deteriorati”. Hanno sbagliato: avrebbero dovuto lasciare morire decine di migliaia di attività economiche e far fallire migliaia di famiglie. Così avrebbero salvato le azioni degli investitori (e…

Read More

BPVi: ma si è capito che il danno è per tutta la comunità vicentina?

Le timide reazioni istituzionali al disastro della Banca Popolare di Vicenza, dopo oltre un anno dall’inizio del crollo azionario con tutto ciò che ne consegue, sono il segno di un fallimento anche della politica e dell’Amministrazione di Vicenza. Le ragioni di tale giudizio si possono riassumere in poche considerazioni. Prima di tutto non bisognerebbe dimenticare chi in passato, tra i vicentini e non, aveva segnalato e contestato i modi di fare di Gianni Zonin (con la Direzione generale e il suo silente Cda), oggi rivelati da molti giornali nazionali e…

Read More

Il Fondo Atlante e la Banca Popolare di Vicenza

Adesso che la Banca Popolare non è stata ammessa alla quotazione di Borsa i suoi destini saranno nelle mani del fondo Atlante. Può essere utile chiarire bene di cosa si tratta e immaginare il futuro della banca vicentina. Perché è stato creato questo fondo Molte banche sono in crisi a causa dell’eccesso di “sofferenze”, vale a dire di crediti concessi a clienti che non garantiscono una restituzione sicura come previsto dal contratto. Il compito del fondo è quello di aiutare il sistema bancario in due modi: a) partecipando agli aumenti…

Read More

La responsabilità di quanti hanno taciuto sull’azione di responsabilità.

La notizia, non certamente gradevole, circolava online, dal pomeriggio di lunedì, 1 maggio, Festa del lavoro. La Borsa aveva rifiutato l’ingresso alla ex Popolare di Vicenza che diventa, automaticamente, proprietà di Atlante con il 99,33% delle azioni. Lo 0,63% presumo che sia tutto quello che rimane ai vecchi 120.000 circa soci. I mass media, il giorno dopo, hanno riempito le pagine di commenti, di valutazioni, di racconti del passato e di prospettive per il futuro. Sempre riguardo la nostra ex Banca Popolare. Alcune esternazioni risultano anche particolarmente interessanti, naturalmente si…

Read More

BPVi: poche, chiare, precise idee

Ho costruito la seguente tabella con gli elementi contenuti nel doc “Politiche e prassi di remunerazione e incentivazione del Gruppo BPVi”, scaricabile dal sito istituzionale della BPVi, utilizzando i dati alle pagine 29,31 e 35, nonché quanto contenuto al punto “1.1.2. compensi spettanti ai componenti del Collegio Sindacale” (pagg.23,24). Il doc contiene i dati relativi ai compensi e retribuzioni erogati da BPVi, o altra società del Gruppo BPVi per l’anno 2015 al lordo di ritenute fiscali e previdenziali. Il doc. in questione è scaribile sia per l’assemblea del 5 che per quella del 26 marzo 2016. Io…

Read More

Chiarire il ruolo di BpV, e del suo Presidente, nella Fondazione Roi

  Il professor Mario Giulianati, profondo conoscitore della politica culturale di questa città, ha già aperto su questo blog il tema della Fondazione Boso-Roi indicando con chiarezza la necessità di approfondire alcuni aspetti della sua gestione che, in qualche modo, sono stati condizionati dalle note e non entusiasmanti vicende della Banca Popolare di Vicenza. Poiché la Fondazione fu creata per la valorizzazione del sistema museale del Comune di Vicenza, credo sia urgente che il Sindaco e gli amministratori competenti si impegnino a chiarire bene i punti che richiamerò qui sinteticamente.…

Read More

Banca Popolare di Vicenza e dintorni

In questi giorni tutti i media nazionali si sono buttati sull’affaire Banca Popolare di Vicenza e sulla sua poco edificante dirigenza. Dispiace che, quasi tutti, se ne siano accorti ora e che le poche voci alzatesi in passato per denunciare le storture di tante operazioni, non siano state degnate del minimo interesse. Dispiace altresì che tanti nostri concittadini siano stati spinti da stampa asservita e da funzionari, non si sa fino a qual punto obbligati, ad investire in azioni della Popolare di Vicenza. Sono un po’ patetiche pure le preoccupazioni,…

Read More

Banca Popolare di Vicenza: condizioni per il rinnovamento della fiducia

  In questi giorni, molti vicentini, e in particolare soci e clienti della Banca Popolare di Vicenza, hanno potuto leggere le interviste al nuovo direttore generale Francesco Iorio con le quali lui motiva la richiesta di 1,5 miliardi di euro per la ricapitalizzazione dell’Istituto dopo i drammatici eventi di questi ultimi mesi. Ormai sono cose che sapevamo e che riguardano alcune scelte nefaste operate dai vertici aziendali: sottoscrizione di nuove azioni finanziate con i prestiti della stessa banca, sottovalutazione dei rischi, giri di capitali e finanziamenti che si sono rivelati…

Read More

Fare chiarezza sulla Banca Popolare di Vicenza

PER SUPERARE LE ATTUALI DIFFICOLTA’ DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA SERVE TRASPARENZA E CHIAREZZA SULLE RESPONSABILITA’ DEL PASSATO La Banca Popolare di Vicenza è un istituto che ha segnato positivamente la storia economica della nostra provincia. Le fortune delle imprese vicentine, quelle piccole e anche quelle di maggiori dimensioni, sono state favorite dalle capacità imprenditoriali ma anche da un sostegno finanziario di istituti “vicini”, nei cui consigli di amministrazione sedevano rappresentanti del mondo aziendale e professionisti interessati a favorire lo sviluppo della nostra economia e della nostra società. Proprio per questo, gli accadimenti…

Read More

Banca Popolare di Vicenza: il valore delle azioni

Sul valore delle azioni della Banca Popolare di Vicenza si discute da anni, e anche la stampa qualificata ha da tempo messo in evidenza la non attendibilità di valori non definiti dal mercato. Per alcuni aspetti la questione riguarda il sistema delle Popolari in Italia, dove la valutazione delle azioni non dipende dall’andamento della domanda e dell’offerta sul libero mercato ma da una decisione del Cda e poi della ratifica, pressoché automatica, dell’Assemblea. In sostanza, ogni banca popolare decide che chi vuole acquistare le sue azioni deve pagarle una cifra…

Read More