Il silenzio assordante del Centro Sinistra sulla vicenda BPVi

COMUNICATO STAMPA SUPERIAMO IL SILENZIO ASSORDANTE DEL CENTROSINISTRA SULLA VICENDA DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA “Al momento del crollo erano circa 6.000 gli azionisti vicentini della Banca Popolare di Vicenza e detenevano un totale di 10,5 milioni di azioni” – dichiara il candidato sindaco del Centrodestra Francesco Rucco – “Si può quindi dire che il danno economico alla città in termini di perdita di ricchezza sia stimabile tra i 650 e i 700 milioni di euro (i soci hanno quindi subito una perdita media di quasi 110 mila euro).” “In…

Read More

I tre motivi per cui Variati avrebbe dovuto sapere dove stava andando BPVi

 Se, oltre a quanti avevano spazio, livello di potere e di gestione nella ex Banca Popolare di Vicenza, vi era qualcuno che, se non personalmente ma per la funzione che ricopriva, e che ricopre ancora, aveva i sensori adatti a seguire, e quindi a tentare di comprendere, dove stava andando a finire la Popolare, era sicuramente il sindaco di Vicenza Achille Variati. Per più di un motivo. Il primo proprio perché sindaco, e in piccola misura anche socio, in nome del Comune, della Banca, ma nella sua veste di primo cittadino…

Read More

BpVi: prosegue la tempesta in mare aperto

La situazione delle due banche venete continua ad essere preoccupante. Lo è, evidentemente, per tutti quelli che ne hanno patito la pessima gestione, ma lo è pure per quelli che seguono da fuori il susseguirsi dei colpi di scena. Questi, più che dall’incertezza che le richieste della Commissione Vestagher continuano a creare, vedasi il miliardo supplementare chiesto ai privati per dare l’ok all’operazione del Tesoro, vengono dalle ‘strane’ decisioni della magistratura. Mi riferisco, soprattutto, a quella vicentina visto che per VenetoBanca ci ha pensato, con lodevole solerzia, la Procura di…

Read More

Scandalo Veneto Banca: lo shopping dei vertici per l’arte a prezzi gonfiati

Pubblichiamo un articolo di Giampaolo Visetti apparso su La Repubblica  “Amore e Psiche”, gesso di Antonio Canova, studio per il capolavoro in marmo oggi al Louvre: prezzo pagato 575mila euro, quotazione tra 41 e 69mila euro. Differenza: tra 534 e 506mila euro. Soldi buttati dalla banca, ossia dai suoi clienti. Una domanda affligge i 205mila veneti che si erano affidati a Veneto Banca e alla Popolare di Vicenza, a un passo dal fallimento e schiacciate da 15miliardi di perdite: i manager travolti erano solo inadeguati alle responsabilità finanziarie, oppure erano…

Read More

Il crollo dei progetti di vita nel crollo della BPVi

I 118.000 risparmiatori-soci della Banca Popolare di Vicenza non sono tutti uguali. Tutti hanno perso i propri risparmi investiti; ma per qualcuno si è trattato solo di un impiego sbagliato tra i tanti effettuati, per altri, decine di migliaia, il crollo del valore azionario ha mandato in fumo un progetto di vita, le speranze per un sostentamento dignitoso nella propria vecchiaia, la possibilità di aiuto per il decollo professionale dei propri figli e nipoti. Una voragine di sofferenza dentro la quale sono sprofondati nostri concittadini – soprattutto anziani – che…

Read More

Il periodo Viola della Banca Popolare di Vicenza

Il dato più positivo, nell’intricata situazione di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, è la presenza alla guida di Fabrizio Viola. Sono piaciute la sua chiarezza nell’esprimere i progetti e, confermata pure dal personale dell’istituto, la sua disponibilità ad ascoltare, unitamente al modo di porsi. Il passaggio inBpVi del prode Francesco Iorio, ricoperto d’oro dal suo mentore Gianni Zonin, con le sue ottimistiche dichiarazioni sulle possibilità della banca e sulla sua reddività nell’immediato futuro, presto smentite, mi avevano indotto a diffidare dello stesso. Viola sembra ok: se riesce a…

Read More

Banca Popolare e Fondazione Roi: possiamo sperare in un po’ di GIUSTIZIA?

Inchiesta Banca Popolare Il caso della Banca Popolare di Vicenza e quello della Fondazione Roi, continuano a proporre interrogativi che, almeno fino a questo momento, sono senza risposte. Per capire la preoccupazione dei tanti travolti dal comportamento dei vertici inquisiti dell’Istituto, è utile evidenziare informazioni che girano negli ambienti giudiziari vicentini e non solo: l’iter dell’indagine procede a rilento e non è affatto vero, come più volte dichiarato dal procuratore capo, che i due sostituti assegnatari sono stati sollevati da ogni altro incarico per seguire l’inchiesta sulla Banca Popolare a…

Read More

BPVI: per ripartire serve assoluta trasparenza

Il dott. Alessandro Penati, presidente di Quaestio Sgr, patron del fondo Atlante, a Milano ha affermato che, senza l’intervento di Atlante, la ex Banca Popolare di Vicenza e la Veneto Banca,  si  sarebbero letteralmente volatilizzati. Le parole non erano proprio queste ma il concetto certamente sì. Al contrario Atlante sarebbe riuscito a “tirarle fuori” dal buco nero e a rimetterle, bene o male, in pista. Però il dott. Penati aggiunge che nelle due Banche si è trovato di fronte a una storia fatta di orrori oltre che di errori. Dichiara…

Read More

9 euro: un piccolo gesto positivo, ma per riconquistare la fiducia non basta

Certo, la proposta degli Amministratori delle due banche è piuttosto modesta, ma è comunque un piccolo tentativo di venire incontro agli azionisti, rimasti con un pugno di mosche in mano. Dico subito che, a mio avviso, la parte più interessante dell’operazione è quella che le azioni rimangono di proprietà dei titolari. Non ho dubbi che il fondo Atlante voglia monetizzare positivamente l’operazione e quindi o gestendolo direttamente o cedendo l’Istituto che nascerà dalla fusione ad altro gruppo, le azioni, in un tempo medio-lungo sono destinate a rivalutarsi. Un buon segnale…

Read More

BPVi: un po’ tardivo il rammarico del sindaco Variati

La fiducia, in una persona, in una comunità, in una istituzione è un qualcosa che può anche nascere  indipendentemente dal tempo e dalle circostanze, ma il più delle volte nasce e si costruisce  nel tempo, anche  lungo, molto lungo e se  questa  fiducia  è alimentata  dai fatti e non solo dalle parole, si rafforza e  diventa  un elemento  praticamente inattaccabile  che lega  fortemente  le persone tra loro e  soprattutto le persone con le istituzioni  meritevoli. Questo è il caso  della ex Popolare di Vicenza. Nata  150 anni fa, rispettosa  dei…

Read More