Partiti e liste civiche

In questa nostra epoca sembra che i partiti politici siano diventati la sentina di ogni vizio. Oddio, qualche motivo per pensarlo c’è, tuttavia sarebbe bene, come per ogni cosa, distinguere quello da tenere e quello da gettare. La funzione di un partito, cito un dizionario “Associazione tra una parte di cittadini di uno Stato che ha lo scopo, sulla base di una comune ideologia, di delineare gli indirizzi di politica generale dello Stato e di tradurli in atti di governo mediante i propri rappresentanti negli organi legislativi ed esecutivi previsti…

Read More

Quale Rousseau: Jean-Jacques o Casaleggio?

Mi sono sempre chiesto se quel sistema informatico, non saprei come altro chiamarlo, a nome Rousseau, fosse stato titolato in quel modo casualmente o per assonanze con il pensatore omonimo. Ultimamente, quando la curiosità si è fatta più invadente, ho deciso di vedere se ne capivo qualche cosa e mi sono rivolto all’autore del Du contrat social , ou principes du droit politique. Debbo dire che il Contratto sociale e il suo autore, anche per studi avvenuti nel secolo scorso, mi hanno sempre interessato. Per far capire ai lettori lo…

Read More

Una città e i suoi tanti quartieri

In ogni città italiana, c’è un centro e, poi,  vari quartieri. Cosa sia un centro lo sanno un po’ tutti. Ci sono i negozi più belli, i bar più trendy, le piazze più attraenti e, quasi sempre, gente, tanta gente che fa calore e dà l’idea ai periferici di farne parte. Ci sono poi i quartieri che sono degli agglomerati che, in qualche modo,, per viabilità, servizi, condizione sociale degli abitanti e sviluppo storico, si riconoscono come unità, a volte anche amministrative. Il nome arriva dalla suddivisione in quattro parti…

Read More

Il periodo Viola della Banca Popolare di Vicenza

Il dato più positivo, nell’intricata situazione di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, è la presenza alla guida di Fabrizio Viola. Sono piaciute la sua chiarezza nell’esprimere i progetti e, confermata pure dal personale dell’istituto, la sua disponibilità ad ascoltare, unitamente al modo di porsi. Il passaggio inBpVi del prode Francesco Iorio, ricoperto d’oro dal suo mentore Gianni Zonin, con le sue ottimistiche dichiarazioni sulle possibilità della banca e sulla sua reddività nell’immediato futuro, presto smentite, mi avevano indotto a diffidare dello stesso. Viola sembra ok: se riesce a…

Read More

Bollette che riducono in bolletta

E’ da tempo che mi prudono i polpastrelli sull’argomento bollette Aim. Ora, dopo avere raccolto una miriade di lamentele da parte dei colleghi in sofferenza, voglio trattare l’argomento. Inizio con una cosa fondamentale: siamo in grado di decifrare questi documenti che, a fronte di una ipocrita idea di falsa correttezza, espongono una pletora di dati così criptici che nemmeno un commercialista ne viene a capo? Poi, chieste delucidazioni sia vis à vis, sia via mail alla pregiatissima azienda dei servizi , si rimane con l’amaro in bocca e con l’idea…

Read More

Il silenzio assordante della Fondazione Roi

Chi scrive queste note è uno che si è molto interessato, e continua  a farlo, alla bella e utile iniziativa di Boso Roi. Il recente passato e le discutibili iniziative della gestione precedente, avevano trovato un po’ di sollievo quando la Banca Popolare  decise l’entrata di nuovi consiglieri e l’elezione a presidente del prof. Ilvo Diamanti. Perché il sospirone? Io e tanti altri abbiamo subito immaginato un new deal per questa utilissima stampella per il Chiericati e dintorni. Ora, qualche perplessità incomincia ad emergere. Mi spiego. Sull’utilizzo di una parte…

Read More

Biciclette, gioie e dolori

Leggevo oggi sul GdV (Gianni Rigon) l’ennesima lettera di lamentele sui comportamenti dei ciclisti. Il signore ha sicuramente delle ragioni, ma esaminiamole un po’ e vediamo pure quelle che hanno gli utilizzatori delle due ruote. La maggior parte dei ciclisti si muove come non esistesse alcuna normativa al riguardo: non indicano il cambio di direzione, non utilizzano la fanaleria prescritta, sbucano da ogni parte senza preoccuparsi degli altri utenti della strada, non sanno cosa sia il campanello, vanno contromano e, a volte, sui marciapiedi. I nostri ospiti non sono da…

Read More

S’i fossi candidato Sindaco…

Chi legge queste note abbia pazienza, ma ritengo che anche una piccola riflessione, come quella che segue, possa essere utile alla ricerca di quanto un buon sindaco dovrebbe fare. La prima cosa, qualcuno ha cercato di farne una  simile, è da parte di sindaco e  giunta, dedicare un paio di ore alla settimana ad incontri singoli con i cittadini. Anche se i numeri fossero bassi, si tratterebbe , comunque, di avere , senza filtri, un qualche  polso della città. La seconda, forse anche prima dell’elezione, di cercare una squadra di…

Read More

Perché abolire i voucher?

So argomenti come i “voucher” non appassionano, ma dico la mia. Non ho molta stima per la signora segretaria della Cgil e per quello Uil. Non c’è lo spazio per spiegarne i motivi. Trovo che avere indetto un referendum per cancellare la legge, sia non solo sbagliato, ma anche autolesivo. Sarebbe stato sufficiente chiedere al governo di stringere i freni sull’utilizzo di questo mezzo di pagamento e, sono sicuro, che la domanda avrebbe trovato ascolto. Credo, in realtà, che la Cgil volesse dare un’altra bastonata a Renzi, con  la scusa…

Read More

Le traversie del Partito Democratico, un’occasione di riflessione

Le traversie del Partito Democratico, unico soggetto politico strutturato, impongono, a chi lo ama, ma anche a chi lo segue  da esterno, una serie di riflessioni Tutta la situazione politica nazionale è un bailamme e non starò qui a ripetere cose che già si sanno. Mi interessano il Pd, le sue frizioni autodistruttive e la situazione che viene ancor più aggravata dai problemi di Renzi senior e del giovane Lotti. Ora, io penso che, dovessero essere giudicati colpevoli, meriterebbero una condanna esemplare, ma mi rifiuto di partecipare e, anche solo…

Read More