PRESENTAZIONE

Il presente magazine nasce dalla volontà di un gruppo eterogeneo di persone, con provenienze professionali e politiche diverse che, dentro varie istituzioni e in tempi diversi, hanno avuto l’avventura e la fortuna di partecipare alla vita civica di Vicenza
Abbiamo agito da posizioni ideali a volte anche in contrasto fra loro e che oggi vediamo divenute pericolosamente indifferenti, rese “liquide” da interessi personali sempre più banali e insofferenti di ogni confronto.
Insoddisfatti di come la decisionalità pubblica si sta svolgendo, sulla spinta di una cultura diffusa che dalla base arriva ai vertici delle istituzioni, desideriamo aprire un luogo di espressione e di dibattito aperto a tutti e che vada oltre le reazioni immediate che i nuovi mezzi di comunicazione personale stanno privilegiando e, in una qualche misura, imponendo.
Ci proponiamo di raccogliere e di proporre valutazioni sui problemi del nostro territorio prescindendo da appartenenze politiche e al solo fine di costituire un punto di riferimento per chi vuole interpretare la realtà in modo libero da schemi di parte.
Ci rivolgiamo adesso a un pubblico più vasto, a quanti ritengono che i problemi di una città richiedano riflessioni che possono maturare solo in tempi non brevi e fuori dall’urgenza della cronaca, attraverso una discussione e un confronto civili, assumendosi le conseguenti responsabilità.
Tenteremo di occuparci principalmente dei problemi della città, senza dimenticare quelli di raggio inferiore o superiore, che su di essa inevitabilmente ricadranno.
Rivolgiamo a tutti un invito a concorrere con propri contributi: le opinioni più diverse saranno egualmente benvenute.
Noi stessi abbiamo idee, linee ideali e disegni di futuro che metteremo volentieri a confronto. Lo sforzo sarà quello di privilegiare la proposta rispetto alla pur doverosa critica.
In ogni caso, vi saremo grati per l’attenzione che vorrete riservarci, meglio se tramite i vostri interventi e suggerimenti.