Il silenzio assordante del Centro Sinistra sulla vicenda BPVi

COMUNICATO STAMPA SUPERIAMO IL SILENZIO ASSORDANTE DEL CENTROSINISTRA SULLA VICENDA DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA “Al momento del crollo erano circa 6.000 gli azionisti vicentini della Banca Popolare di Vicenza e detenevano un totale di 10,5 milioni di azioni” – dichiara il candidato sindaco del Centrodestra Francesco Rucco – “Si può quindi dire che il danno economico alla città in termini di perdita di ricchezza sia stimabile tra i 650 e i 700 milioni di euro (i soci hanno quindi subito una perdita media di quasi 110 mila euro).” “In…

Read More

I tre motivi per cui Variati avrebbe dovuto sapere dove stava andando BPVi

 Se, oltre a quanti avevano spazio, livello di potere e di gestione nella ex Banca Popolare di Vicenza, vi era qualcuno che, se non personalmente ma per la funzione che ricopriva, e che ricopre ancora, aveva i sensori adatti a seguire, e quindi a tentare di comprendere, dove stava andando a finire la Popolare, era sicuramente il sindaco di Vicenza Achille Variati. Per più di un motivo. Il primo proprio perché sindaco, e in piccola misura anche socio, in nome del Comune, della Banca, ma nella sua veste di primo cittadino…

Read More

Centro storico Vicenza: Formisano propone tutto ma anche il contrario di tutto

Il presidente del Consiglio Comunale uscente e ora segretario del Pd di Vicenza, Federico Formisano, persona che considero amica, non è affatto uno sprovveduto e le sue considerazioni vanno lette con attenzione e senza preconcetti. Detto questo ritengo che proprio per il rispetto che merita non se ne avrà se mi permetto di non essere d’accordo con lui su alcune delle cose che scrive in questo testo titolato “Centro storico. Vocazione turistica e culturale ma non solo: anche residenziale e direzionale” In sintesi Formisano affronta, elencando delle proposte, il problema…

Read More

Dalla Rosa insulta il contratto. Ha esaurito gli argomenti, ci prova con la demagogia

“Ci mancava Dalla Rosa in versione insulto al nostro “Contratto con Vicenza” per metter ancora più in evidenza la sua difficoltà” – risponde il candidato sindaco del Centrodestra, Francesco Rucco, sul programma dell’avversario lanciato in queste ore – “parla di berlusconismo quando l’Italia sta andando oltre da un pezzo, quando non ammette che la nostra esperienza politica è nata dal basso e i partiti del centrodestra hanno aderito successivamente al nostro progetto. Non si perde tuttavia il vizio di avere una superiorità morale politica di cui Dalla Rosa e compagni…

Read More

Il contratto per una città che cambia – Gli obiettivi dei primi 100 giorni

Ha preso il via da qualche giorno la campagna di diffusione del “Contratto per una città che cambia” di Francesco Rucco che vede coinvolti i vicentini con tutte le forze civiche e politiche del centrodestra. “Il lavoro di ricostruzione da fare è tanto, difficile ma affascinante e dobbiamo partire dal coinvolgere i vicentini intorno al desiderio di sentirsi parte di una comunità, di un progetto, di un racconto. Di un contratto.” dichiara il candidato sindaco del Centrodestra. “I nostri avversari stanno trasferendo un modello basato sulla rassegnazione e sull’impotenza,” –…

Read More

I marchingegni pro Dalla Rosa

Vi è un detto, dell’origine del quale non so proprio nulla ma immagino che venga da lontano, che recita “in amore e in guerra tutto è permesso”. Personalmente non la penso proprio così. Credo che in ogni confronto o scontro, come, ad esempio, quella elettorale, e come in effetti sta accadendo oggi a Vicenza, debbano essere rispettate alcune fondamentali regole. Regole probabilmente non scritte, se non in parte, nei codici e nei regolamenti, ma che dovrebbero essere parte del bagaglio di ogni contendente. La correttezza delle proposte/promesse, la correttezza nell’informazione…

Read More

Vicenza, una città da salvare dal degrado morale

  Un editoriale  di Ernesto Galli della Loggia, titolato  Un Paese che va rifondato (pubblicato su Il Corriere della Sera di giovedì 17 c.m.), mi appare come un grido  di dolore  di un  giornalista che  è un testimone rilevante della vita della nostra Repubblica. La sua analisi è evidentemente rivolta in generale all’intero tessuto sociale e politico dell’Italia, ma alcuni brandelli  del suo ragionare sulle vicende, spesso oscure, della storia repubblicana, mi ricollegano alle  pur modestissime  vicende del nostro vivere  quotidiano, legato alla nostra realtà e anche alle piccole  storie  di  un…

Read More

Jacopo Bulgarini d’Elci, il signore della (de)crescita

Questo è il periodo delle esternazioni tramite una serie di interviste che i vari assessori della giunta uscente di Achille Variati rilasciano al Giornale di Vicenza. Evidentemente ognuno di loro non può far altro che esaltare la propria opera e, magari, sotto traccia, lamentarsi di qualche sconfitta o errore, ma senza esagerare. Questo è umano e quindi comprensibile, ma non è esattamente quello che ci si aspetta da un rendiconto finale di una gestione pluriennale che ha coinvolto, nelle scelte fatte dal singolo assessore o dalla giunta nel suo insieme, le…

Read More

Persa la Fiera di Vicenza grazie a Variati. Ora non si perda anche Aim

Il Corriere del Veneto, giovedì 17 c.m., ci racconta (conferma?) che l’operazione svolta con dinamicità dal presidente Lorenzo Cagnoni, diIEG, non di RiminiFiera/Fiera di Vicenza, ha previsto l’allontanamento dell’ex Dg Corrado Facco, il ridimensionamento del vice presidente Matteo Marzotto, anzi la sottolineatura che il vice la delega per la Borsa non l’ha mai avuta, e che saranno fatti importanti investimenti a Vicenza per la IEG. Chiaro: i vicentini rimangono al palo. Ovverossia sono ricondotti alla loro reale dimensione di soci di strettissima minoranza. Mi pare di ricordare, contro ogni autentica…

Read More

Avevamo promesso tanto, non vi avevamo detto a che costo

PIZZICOTTI SECONDA SERIE    dalle  “LINEE PROGRAMMATICHE DI MANDATO2013-2018- Versione definitiva del 24.07.2013 –Presentate in Consiglio Comunale il 25 luglio 2013 e votate il  26.7.2013 ( ore 0,16) PROSEGUIRE IL LAVORO INIZIATO, questo è l’intendimento della nuova legislatura amministrativa  guidata dal sindaco Achille Variati. Era  speranza di molti che  le chiacchiere del, primo mandato  si concludessero e che  nel nuovo quinquennio l’amministrazione  affrontasse con determinazione  i molti problemi insoluto del primo mandato. Dichiarare in apertura  delle Linee programmatiche che si proseguirà  sul vecchio binario degli annunci, non è stata una piacevole…

Read More