Il pentolone bollente dei centri di accoglienza

La Stampa veneta di questi ultimi giorni ha pubblicato notizie relative a manifestazioni di protesta organizzate da richiedenti asilo ospitati in varie strutture della regione. Solo per fare qualche esempio citiamo gli eventi più recenti pubblicati sulla stampa locale: 60 migranti a Vicenza, davanti all’assessorato e alla prefettura, si sono ritrovati reclamando il rilascio della carta d’identità per essere “liberi e indipendenti”; 8 profughi sono fuggiti dal centro di accoglienza di Erbezzo (VR) e stanno girando per il Paese o addirittura hanno passato il confine; 200 richiedenti asilo se ne…

Read More

Caro Papa, l’accoglienza ha un limite

Riprendiamo la Lettera del signor Davide Giberti apparsa su Vvox del 28 aprile 2017 Il nostro Papa Francesco è molto sensibile al tema dei migranti e più volte interviene nel dibattito pubblico per sollecitare un’accoglienza diffusa. Sabato scorso, il Papa, nella veglia organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio nella Basilica romana di San Bartolomeo all’Isola Tiberina, ha sentenziato che «se accogliessimo due migranti per comune in Italia ci sarebbe posto per tutti». Ora, in Italia, i comuni sono 7.982. Senza tenere conto degli anni precedenti (nell’anno scorso sono arrivati in Italia 181.405…

Read More

Il muro del Messico: un altro punto di vista

Pubblichiamo questa breve sintesi dell’intervento pronunciato dall’ambasciatore del Messico i Italia  e pubblicato su IN TERRIS, quotidiano on line.. Si tratta di un ragionamento che può interessare anche il nostro paese e l’Europa di fronte all’ondata migratoria senza controllo. Evento che va compreso e trattato non come fenomeno omogeneo ma in tutte le sue varianti. Ognuna delle quali esige politiche specifiche nell’interesse di tutte le parti in causa. L’AMBASCIATORE: “ECCO PERCHE’ IL MESSICO NON TEME TRUMP” “E’ un mio parere personale ma penso che la politica intrapresa dal presidente Trump sull’immigrazione…

Read More

La posizione della Regione Veneto sul velo islamico

Le migrazioni pongono tutti noi di fronte alla necessità di capire il fenomeno e di predisporre politiche adeguate alla difficoltà della sfida storia. Gli aspetti da valutare sono tantissimi, alcuni più semplici ed altri difficilissimi. Prendiamo il problema del velo islamico o, meglio, dei veli islamici, visto che le varietà sono molteplici e di differente impatto sulle norme di legge che sostanziano il nostro modo di vivere. Noi siamo abituati a non prevedere norme prescrittive in tutto ciò che attiene alle scelte individuali, quando esse sono prive di conseguenze negative…

Read More

Migranti a Vicenza: perché dobbiamo accogliere anche briganti ed approfittatori?

L’articolo del Giornale di Vicenza pubblicato alcuni giorni fa dateci-la-casa-poi-vi-diciamo-chi-siamo è la conferma di quanto da tempo andiamo sostenendo: i flussi di immigrazione incontrollata sono una bomba ad orologeria pronta a scoppiare. A quanto riferito, un gruppo di migranti africani proveniente dalla Guinea viene trasferito presso la Caserma Sasso a Vicenza per la consueta identificazione volta a verificare se possa essere inserito nel programma di protezione previsto. Alla normalissima richiesta degli agenti, i partecipanti al gruppo si rifiutano di declinare le proprie generalità e di depositare le impronte digitali. Per quale…

Read More

Gestione Migranti: bomba ad orologeria per l’Europa

C’è una bomba ad orologeria che sta per scoppiare in varie parti d’Europa. E quella delle masse in movimento. Un moto disordinato, senza alcuna regola, e impossibile da prevedere nella sua dimensione futura. Masse che fuggono dalle guerre, altre che scappano da regimi illiberali o teocratici dove non è permesso nemmeno respirare, altre che vedono nel Vecchio Continente una sorta di El Dorado dove si ottiene tutto con nessuna fatica. Le tanto criticate democrazie europee, quelle americana ed australiana, sono mete agognate non solo per prospettive economiche ma soprattutto per…

Read More

Treviso: al via percorsi di educazione civica per gli immigrati

L’iniziativa di Treviso, riportata da Vvox del 29 Agosto, dove inizieranno percorsi di educazione civica rivolti agli immigrati, è un esperimento da guardare con attenzione. Da tempo sosteniamo che le persone straniere che vengono accolte, dopo una verifica dei requisiti di profugo, debbono obbligatoriamente frequentare percorsi formativi. E’ importante che tutti coloro che ospitiamo, siano maschi o femmine, siano in grado di comunicare nella nostra lingua, di conoscere le nostre leggi e le usanze di convivenza elementari che, spesso, sono notevolmente diverse dai costumi dei paesi di provenienza. A nostro…

Read More

Lettera di Roberto Cattaneo al Ministro Alfano sul tema dei profughi

Di seguito pubblichiamo la lettera di Roberto Cattaneo Capo Gruppo F.I al Ministro degli Interni Angelino Alfano sul tema dei profughi a Vicenza Preg.mo Signor Ministro, mi permetta di trasmetterLe il mio pensiero, che però essere condiviso da molti miei concittadini, circa la situazione che si è venuta formando nella nostra Città di Vicenza e in molte comunità del Vicentino, a causa dei continui arrivi di profughi che, per la maggior parte, non ottengono poi il riconoscimento di aventi diritto di asilo. Queste persone, quasi tutti giovani, a volte giovanissimi,…

Read More

Il Veneto non è un popolo razzista e l’ha dimostrato più volte

Leggo su VVOX una affermazione del senatore prof. Giampietro Dalla Zuanna fatta alla presentazione del suo ultimo libro“Tutto quello che non vi hanno mai detto sull’immigrazione” (Laterza), scritto assieme a Stefano Allievi che recita: «La struttura demografica dei Paesi occidentali rende necessario l’apporto degli stranieri: nei prossimi vent’anni, per mantenere costante la popolazione in età lavorativa, quella che va dai 20 ai 64 anni, ogni anno dovranno entrare in Italia 300 mila potenziali lavoratori». E prosegue: «Nella maggioranza dei casi i processi migratori portano effetti positivi nella società. Chi si…

Read More

Il punto di vista di Leone Grotti su terrorismo islamico, poligamia e spose bambine

Bisogna affrontare con estrema serietà e determinazione il problema del terrorismo di matrice islamica. Per le democrazie occidentali, il primo passo è quello conoscere il fenomeno raccogliendo il massimo di informazioni su ciò che sta avvenendo. Questo articolo di Leone Grotti, tratto da “BastaBugie n. 459”, mette in evidenza su aspetti estremamente gravi: l’illusione di poter effettuare un controllo preventivo personale su tutti i potenziali terroristi e le umiliazioni che vengono inflitte, quasi sempre in modo sotterraneo, alle bambine e alle donne in genere. Ecco il testo completo. “Terrorismo islamico: l’illusione…

Read More