Centralità dell’ospedale di Vicenza e qualità dei servizi tra le priorità dell’agenda da sindaco

L’ospedale di Vicenza va verso un ampliamento della capacità di accoglienza di alcuni reparti che nel caso degli anziani porterà al raddoppio degli attuali posti letto di geriatria, oltre al nuovo servizio di pronto soccorso geriatrico, con percorsi esclusivi e dedicati per gli anziani, che andrà ad aggiungersi alla zona per i pazienti fragili già presente in pronto soccorso. Risultati e riconoscimenti come questi sono il frutto dell’impegno e della sensibilità di chi amministra con professionalità tecnica e attenzione alla persona il nostro sistema sanitario. In tal senso un plauso…

Read More

Fare squadra con Zaia e Stefani nel percorso per l’autonomia del Veneto

“C’è una congiuntura particolarmente favorevole per tutti i vicentini (43.831) che nell’ottobre scorso hanno votato per l’autonomia del Veneto” – dichiara Francesco Rucco, candidato sindaco per il Centrodestra – “Abbiamo una città che si prepara a cambiare rotta e a mandare in soffitta dieci anni di Centrosinistra e un Ministro per gli Affari Regionali e l’Autonomia vicentina come Erika Stefani. Il tema dell’autonomia, così caro ai nostri cittadini e alle nostre aziende troverà un punto di riferimento a Palazzo Trissino per monitorare e interagire con il Governo fin dal primo…

Read More

Perchè non posso votare i candidati nella lista del PD o nelle altre della coalizione

Egregio Signor B. G.(nome conosciuto), mi riferisco alla sua mail elettorale del 31.5 replicando con una mia opinione in merito a quanto mi chiede. Premetto che accanto ai nomi riempitivi, le liste del candidato Dalla Rosa sono tutte guidate dai nominativi dell’amministrazione Variati in scadenza: assessori, consiglieri e altri soggetti legati per ruoli o altro. A confermare la “continuità”del candidato sindaco trovo impegnati Possamai e Bulgarini, e nella buca del suggeritore Variati.  Parlare di “discontinuità” rispetto al passato può convincere solo degli sprovveduti. Ciò premesso, mi corre l’obbligo di riferirle…

Read More

Votare Dalla Rosa equivale a portare indietro di decenni la città

Il candidato di centro sinistra, Otello Dalla Rosa, si dichiara orgoglioso per la sua storia e le sue competenze, infatti è un  dirigente d’azienda, perché è convinto che  queste sue  indubbie  qualità lo rendano capace di  servire la  città da sindaco. Dimentica alcune  cose di non poca importanza. Che il comune non è una azienda  ma una  istituzione pubblica che ha il dovere di procedere esclusivamente per il bene della cittadinanza amministrata, cercando di conciliare   la minor spesa, che grava sui cittadini, con il miglior  risultato a favore dei cittadini.…

Read More

La Vicenza dell’intolleranza e della doppia morale scende in campo con la consueta violenza verbale 

Risposta all’appello sottoscritto da sedicenti esponenti della società civile: la Vicenza dell’intolleranza e della doppia morale scende in campo con la consueta violenza verbale  “La chiamata alle armi giocata sulla retorica dell’antifascismo e dell’intolleranza arriva puntuale ogni volta che la sinistra sente arrivare la sconfitta, e allora via con gli appelli, i girotondi, le denunce di pericoli inesistenti e le accuse dei peggiori misfatti” – dichiara Francesco Rucco a margine dell’appello pubblicato a firma di sedicenti esponenti della società civile travestiti da attivisti del centrosinistra per andare in soccorso (rosso)…

Read More

SVT sta chiudendo accordi sul personale a pochi giorni dal voto. Operazione che può aspettare la nuova governance

COMUNICATO STAMPA “In questi giorni la Direzione Generale di SVT sta prendendo importanti decisioni sul personale dell’Azienda e viene da chiedersi quale sia la ragione vera per cui l’ing. Rovini, scelto da Variati dopo una lunga esperienza con la giunta Zanonato a Padova, abbia così tanta fretta di concludere” – dichiara Francesco Rucco – “Abbiamo notizia che non ci sono obblighi nel perfezionare le scelte sul personale in questi giorni e, considerato che tra una settimana ci sarà in ogni caso una nuova governance a Palazzo Trissino e anche a…

Read More

Il silenzio assordante del Centro Sinistra sulla vicenda BPVi

COMUNICATO STAMPA SUPERIAMO IL SILENZIO ASSORDANTE DEL CENTROSINISTRA SULLA VICENDA DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA “Al momento del crollo erano circa 6.000 gli azionisti vicentini della Banca Popolare di Vicenza e detenevano un totale di 10,5 milioni di azioni” – dichiara il candidato sindaco del Centrodestra Francesco Rucco – “Si può quindi dire che il danno economico alla città in termini di perdita di ricchezza sia stimabile tra i 650 e i 700 milioni di euro (i soci hanno quindi subito una perdita media di quasi 110 mila euro).” “In…

Read More

Centro storico Vicenza: Formisano propone tutto ma anche il contrario di tutto

Il presidente del Consiglio Comunale uscente e ora segretario del Pd di Vicenza, Federico Formisano, persona che considero amica, non è affatto uno sprovveduto e le sue considerazioni vanno lette con attenzione e senza preconcetti. Detto questo ritengo che proprio per il rispetto che merita non se ne avrà se mi permetto di non essere d’accordo con lui su alcune delle cose che scrive in questo testo titolato “Centro storico. Vocazione turistica e culturale ma non solo: anche residenziale e direzionale” In sintesi Formisano affronta, elencando delle proposte, il problema…

Read More

I marchingegni pro Dalla Rosa

Vi è un detto, dell’origine del quale non so proprio nulla ma immagino che venga da lontano, che recita “in amore e in guerra tutto è permesso”. Personalmente non la penso proprio così. Credo che in ogni confronto o scontro, come, ad esempio, quella elettorale, e come in effetti sta accadendo oggi a Vicenza, debbano essere rispettate alcune fondamentali regole. Regole probabilmente non scritte, se non in parte, nei codici e nei regolamenti, ma che dovrebbero essere parte del bagaglio di ogni contendente. La correttezza delle proposte/promesse, la correttezza nell’informazione…

Read More

Vicenza, una città da salvare dal degrado morale

  Un editoriale  di Ernesto Galli della Loggia, titolato  Un Paese che va rifondato (pubblicato su Il Corriere della Sera di giovedì 17 c.m.), mi appare come un grido  di dolore  di un  giornalista che  è un testimone rilevante della vita della nostra Repubblica. La sua analisi è evidentemente rivolta in generale all’intero tessuto sociale e politico dell’Italia, ma alcuni brandelli  del suo ragionare sulle vicende, spesso oscure, della storia repubblicana, mi ricollegano alle  pur modestissime  vicende del nostro vivere  quotidiano, legato alla nostra realtà e anche alle piccole  storie  di  un…

Read More