Amministrative Vicenza 2018 In Evidenza 

Buchi nel pavimento della Basilica Palladiana, stress da successo

Buchi nel pavimento della Basilica PalladianaBuchi nel pavimento della Basilica Palladiana, stress da successo. Salone da riparare!
A leggere il Giornale di Vicenza il vicesindaco Jacopo Bulgarini d’Elci dà una lettura leggera agli inconvenienti riscontrati, almeno dalla stampa,  a fine gennaio di quest’anno e  ne  scrive, elencandone i problemi, la giornalista Laura Pilastro il 1° febbraio :”il primo riguarda  il rivestimento “alla veneziana ( ovverossia il pavimento- ndr) del grande salone del gioiello palladiano. Sono  decine i segni  di usura del pavimento, localizzati in vari punti : si va dalle piccole crepe che si snodano attraverso i lastroni, a scrostamenti delle minuscole tessere di pietra e marmo, a veri e propri buchi, anche  del diametro di una decina di centimetri. “

Mica cose di poco conto. Tutt’altro per chi se ne intende un poco  di pavimenti alla veneziana. Ma il vicesindaco è di tutt’altro parere. Buchi nel pavimento della Basilica Palladiana? “La Basilica ha ospitato mostre e mezzo centinaio  di eventi di varia natura: esposizioni, laboratori, kermesse. Quando un monumento è così vissuto, è normale presenti segni di usura. Anzi preferisco  di gran lunga avere un monumento usurato  se questo significa  che è stato moto utilizzato”.

Un atteggiamento almeno curioso visto che si tratta del gioiello palladiano.
Almeno certe  cene, che di per sè sono occasioni di  incontri vivaci, potevano essere risparmiate al gioiello. Considerato anche che i massmedia hanno parlato di questi “inconvenienti” in febbraio dell’anno seguente, cioè nel 2017.
Quel che preferisce il vicesindaco è affare suo se si tratta di pavimenti di casa sua, ma se si tratta di Andrea Palladio allora  sono affari di tutta la città e anche oltre.
Magari della Sovrintendenza che non sarebbe male che ogni tanto facesse una capatina là dove vi è il rischio, così stranamente apprezzato, di una usura importante.
Noi ci accontentiamo, per ora, si sapere se  sono state eseguite le necessarie riparazioni.

Mario Giulianati

Related posts

Leave a Comment